SCARICARE La guerra ГЁ l’unico pensiero che ci domina tutti. Bambine, bambini, adolescenti nella Grande guerra iphone android

di | Febbraio 28, 2019



l’autore:Gabrielli Patrizia


data di pubblicazione: marzo 2018


EAN: 9788849853865


ISBN: 8849853866


le pagine:


formato:PDF.EPUB.MOBI.TXT.FB2.IBOOKS.DOC.DJVU.MP3


Segui il link per il download: Registrati qui.

Segui il link: Scarica | Leggi libri

Puoi anche ordinare questo libro facendo clic sul link: ottieni il libro

breve descrizione


Negli anni della Grande guerra, una raffinata macchina di propaganda coinvolse militari e civili, tra questi ultimi non furono risparmiati bambini e adolescenti che ebbero un ruolo centrale nelle rappresentazioni e nelle pratiche della mobilitazione. Essi sono i protagonisti di questo volume che, saldando il genere alla categoria della guerra totale, analizza gli effetti della “cultura di guerra” nella sfera pubblica e privata, le ricadute sulla letteratura e sui giocattoli che, da strumento ludicoeducativo, si trasformano in simbolo dell’appartenenza alla nazione e dello sforzo bellico. Il conflitto si insinua nelle vite dei giovani testimoni e tra le pieghe della memoria, irrompe e spezza la quotidianitГ , genera conseguenze negative. Il grande evento ГЁ per molti portatore di separazioni, rottura di legami familiari e affettivi, ma le “scritture bambine” lasciano affiorare insieme alla materialitГ  dell’esistenza, il loro coinvolgimento, la fascinazione provata. La soglia domestica ГЁ oltrepassata dalla forza degli eventi, dalla martellante propaganda capace di far vibrare le corde dell’emotivitГ , di spronare la partecipazione, mentre rappresentazioni e realtГ  si intersecano restituendo una duplice versione del conflitto bellico: “alla guerra lontana”, di cui parlano le maestre e i tanti giornalini, fa da contro altare la “guerra vicina”, quella vissuta nel quotidiano, che ГЁ diverso a seconda dell’appartenenza sociale e di genere. Nella maggioranza dei casi, le due dimensioni, quella della rappresentazione e dell’autorappresentazione, si intrecciano e le prime entrano a far parte dell’esperienza individuale e collettiva, producono emozioni, condizionano giudizi, favoriscono scelte, stimolano l’impegno.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *